Tag

S&A CHANGE

SHOCK O STRESS?

By Gestire la separazione professionale

shock o stress: gestione di un licenziamento

IMPLICAZIONI E COMPLESSITÀ DEL LICENZIAMENTO “VELOCE O LENTO”.

Qual è il modo migliore di gestire l’uscita di un dipendente?

Normalmente il licenziamento viene gestito con due modalità: una separazione improvvisa e immediata – che generalmente provoca uno SHOCK al dipendente – oppure una separazione condivisa, raggiunta attraverso un sistema di negoziazione spesso lungo e faticoso che può causare STRESS  al dipendente.

Entrambe le opzioni hanno pro e contro.

SEPARAZIONE IMMEDIATA E NON CONDIVISA = SHOCK

PRO:
● I tempi di realizzazione sono brevissimi;
● Viene avviata subito una reale negoziazione di uscita che consente alla persona di essere all’istante orientata al futuro;
● Il dipendente può essere sostituito immediatamente.

CONTRO:
● Rischio di causa legale;
● Ripercussioni sul clima interno all’azienda, malcontento tra i dipendenti che rimangono;
● La separazione psicologica ha conseguenze negative sulla persona che può reagire con rigidità, rancore, rabbia e depressione;
● L’esito della negoziazione non è sempre prevedibile.

SEPARAZIONE CONDIVISA E LENTA= STRESS

PRO:
● Si riesce a definire un accordo definitivo;
● Si tutela l’azienda da cause legali;
● Si salvaguardia il clima interno;
● Il dipendente è più tutelato psicologicamente anche perché ha un ruolo attivo nella negoziazione.

CONTRO:
● Tempi di realizzazione lunghi, in generale da due a dodici settimane;
● Nella negoziazione lunga possono intervenire altri attori come coniugi o legali a influenzarla;
● I tempi di uscita del dipendente possono condizionare gli aspetti organizzativi e di comunicazione interna dell’azienda.

In conclusione, la scelta tra un licenziamento più rapido e una separazione condivisa dipende da vari fattori, inclusi i dettagli specifici della situazione e gli obiettivi dell’azienda.
In qualsiasi caso, risulta importante non tanto l’opzione che viene scelta, ma l’approccio e il modo in cui viene contestualizzato e gestito il licenziamento. Questi fattori contribuiscono a dare priorità al benessere dei dipendenti – sia quelli licenziati sia quelli che rimangono in azienda – adottando tecniche diverse in base ai valori che si vogliono trasmettere.
In entrambe le modalità si potrebbero ridurre rischi, costi ed effetti collaterali.

un altro tappo nella nostra collezione

UN ALTRO TAPPO NELLA NOSTRA COLLEZIONE !

By Celebrazioni

In S&A ogni volta che un candidato trova un nuovo lavoro brindiamo al suo successo tutti insieme.
Alessandro si è ricollocato e oggi è venuto a festeggiare con noi.

In bocca al lupo per l’inizio di questa nuova avventura lavorativa, è stato un piacere lavorare insieme a te!

 

anniversario

30 ANNI di progetti di Outplacement a Bologna

By Celebrazioni

‘’ C’è sempre un lavoro giusto, anche per te! ‘’

La nostra storia inizia a Bologna nel 1992

Tre stanze, due consulenti, una segretaria con PC ed una stampante ad aghi.

Niente internet, le ricerche di lavoro si concentravano sui quotidiani che, ogni venerdì, pubblicavano le offerte di lavoro.

outplacement

L’Outplacement, e chi lo conosceva?

Il Network? Era inteso più come una raccomandazione che una rete di contatti.

In quegli anni cercare un nuovo lavoro significava prevalentemente cercare una nuova azienda per andare a fare lo stesso lavoro che si faceva prima.

Pazienza e perseveranza erano le qualità necessarie e con un CV ben formulato prima o poi l’opportunità arrivava.

Oggi, dopo 30 anni e più di migliaia di manager ricollocati, tutto è diverso!

Il mondo è più complicato: innovazione tecnologica, complessità, velocità del cambiamento o, meglio, dei cambiamenti.

La ricerca del lavoro è diventata un’esperienza da affrontare in modo professionale per far emergere al meglio le diverse caratteristiche che vengono chieste dal mercato del lavoro ai candidati.

Nuovi ruoli professionali, gestione dell’incertezza, “soft skills”, attenzione alla flessibilità (anche retributiva e contrattuale) e alle relazioni.

Business coaching Bologna

I nostri consulenti di Outplacement/carriera  supportano i candidati con tecniche di coaching per orientarli agli obiettivi futuri ed insegnare loro come ‘navigare’ in maniera efficace in un mercato del lavoro in continuo cambiamento.

La R+, relazione di fiducia, tra consulente e candidato, un atteggiamento positivo e la concentrazione sugli obiettivi, soprattutto nei momenti difficili, è diventato l’aspetto predominante di un buon progetto di Outplacement.

Ed oggi anche se il nostro lavoro è diventato molto più difficile e delicato perché ci troviamo sempre più a dover gestire personalità differenti oltre che profili professionali, noi continuiamo a farlo con lo solita passione di sempre ed abbiamo capito che c’è sempre un lavoro giusto per ogni candidato, basta cercarlo con il metodo giusto e con determinazione.

Cosa dicono di noi i nostri clienti

Candidato n° 1

“Cosa ho trovato in S&A Change? Un ambiente che mi ha permesso di strutturare bene l’approccio al mercato del lavoro. Che mi ha dato la possibilità di confrontarmi con più consulenti e quindi di raccogliere più punti di vista. Che ha favorito il mio reinserimento nel mondo del lavoro.

Consiglierei S&A Change? Si, perché conosco i consulenti che vi lavorano e sono come lavorano!”

Vedi altre recensioni:

Recensioni Google Maps